L’elettronica è soggetta ad errori di trascrizione: i dati che stanno per essere scritti su disco possono subire una alterazione appena prima che sia effettuata la trascrizione. Questa vicessitudine può compromettere il contenuto dei dati in modo irreparabile ed il suo punto debole risiede nello spartito che il sistema legge per effettuare la scrittura: la RAM.

Un articolo di Berke Durak cita la probabilità di avere, con il 95% di probabilità, almeno un bit errato per ogni 4gb di memoria. Il calcolo viene effettuato ipotizzando di essere a quota mare e per una durata di 72 ore.
Cosa causa questo errore? Le particelle cosmiche attraversano lo spazio senza mai fermarsi e possono interagire con strutture minuscole quali le celle di memoria.
Esistono memorie capaci di attenuare questo errore, si tratta delle memorie RAM di tipo ECC, con le quali il calcolo di Berke Durak mostra una probabilità del 96% di avere un bit errato attendendo ben 2.7 milioni di anni (invece delle 72 ore).

I tuoi dati sono protetti da controlli di coerenza? Contattaci e scoprilo!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *